Marco Van Basten, il Cigno di Utrecht

di Enrico D’AMELIO Oltre le gelide statistiche, le guerre vinte e le battaglie lasciate al nemico, i numeri di unica eleganza e straordinaria complessità, esistono calciatori per cui non esiste un’epoca, perché figli di qualsiasi tempo. Se volessimo spiegare cosa è stato per il calcio – e per ogni tifoso di questo sport – Marco Van Basten, non potremmo che … Continue reading

I due eroi di Lugo di Romagna: Baracca e… Zaccheroni

di Enrico D’Amelio Si dice che nello sport tutti i cicli abbiano un inizio ed una fine. Ci sono le leggende, i miti, gli eroi invincibili che formano compagini di granito, destinate a restare impresse come calce sui libri di storia. Dominatrici in campo nazionale e internazionale per quasi un lustro, salvo poi vivere un periodo di fisiologico assestamento, fino … Continue reading

#Contromondiale 11: #Italia, #Morso, #Rimorso, #Suarez, #Dimissioni, #Grecia, #Samaras, #Mondragon, #Selfie

di Fabio Belli Italia – Uruguay 0-1 66. Abbiamo già parlato di quanto i deja vu siano frequenti nei Mondiali. L’Italia si ritrova coinvolta in un’eliminazione tra grandi controversie arbitrali, come già avvenuto nel 1962 e nel 2002, quando un arbitro chiamato Moreno, così come in questo caso, scatenò l’ira dei tifosi azzurri. Il Moreno attuale è messicano e soprannominato … Continue reading

1994: Brasile-Italia 3-2 dcr. La rivoluzione sacchiana si fermò al Rose Bowl

di Fabio Belli Il Rose Bowl di Pasadena è un catino bollente quando Franco Baresi sta per calciare il primo rigore della serie italiana. E’ già un momento storico di per sé, visto che mai la finale del Mondiale si è decisa ai calci di rigore in sessantaquattro anni di storia. Difficile che chi legga non conosca già l’epilogo di … Continue reading

La maledizione di Béla Guttmann e la nascita dei premi partita

di Fabio Belli Due finali di Europa League perse negli ultimi due anni, otto finali europee mancate da quando, nel 1962, il Benfica di Eusebio si arrampicò per la seconda volta consecutiva fin sopra la massima gloria europea, interrompendo lo strapotere del Real Madrid che aveva segnato gli albori della Coppa dei Campioni. L’incapacità del Benfica, la più amata e … Continue reading

La “Fatal Verona”, da quarant’anni incubo rossonero

di Fabio Belli Nereo Rocco, Arrigo Sacchi e Massimiliano Allegri. Tre nomi di tecnici accomunati da un destino: quello di essere entrati nella storia del Milan grazie agli scudetti conquistati (ed anzi il “paròn” e il mago della zona hanno anche vissuto la consacrazione della Champions League), ma anche di essersi ritrovati di fronte a quella che per i tifosi … Continue reading

Renè Higuita, uno scorpione tra i pali

di Fabio Belli Alcune cose che non tutti sanno su René Higuita: Il suo vero cognome è Zapata, in Colombia come in Spagna spesso le persone hanno due cognomi ed il portiere storico della nazionale colombiana ha scelto quello che lo caratterizzava meglio. E’ stato arrestato alla vigilia dei campionati Mondiali del 1994, i secondi di fila che avrebbe disputato … Continue reading

Tra Messi e Maradona c’è ancora un pezzo di leggenda da percorrere

di Enrico D’Amelio Chi è più forte? Maradona o Messi? L’interrogativo del momento andrà avanti chissà per quanti anni ancora, senza capire che il vissuto del presente sarà necessariamente da storicizzare nel tempo. Il Pibe de Oro non può vantare Coppe dei Campioni o record di gol personali, ma, se ragioniamo su quello che ha fatto e su come c’è … Continue reading

Ezio Glerean, “l’uomo in più” del 3-3-4

di Fabio Belli Alla sua idea di calcio si è ispirato anche il regista Paolo Sorrentino per la sua opera prima, “L’uomo in più“. Il protagonista Antonio Pisapia, interpretato da Andrea Renzi, ex calciatore che rifiuta combine e fatica a reinserirsi nel mondo del calcio da allenatore, prova ad esportare la sua idea di football avveniristico, con gli attaccanti che … Continue reading

Francesco Statuto: quando Anthony Boggi gli tolse un peso dalle spalle…

di Enrico D’Amelio A volte la vita è come un film. Un momento, una decisione o una fatalità possono cambiare per sempre i nostri destini. Se Robert Anthony Boggi, arbitro della sezione di Salerno, ma nato a New York, non avesse convalidato il gol di Balbo nel derby di ritorno Roma-Lazio della stagione 1996/97, cosa ne sarebbe stato di Francesco … Continue reading

Roberto Mancini, la lucida follia della giovinezza

di Enrico D’Amelio Se non sapessimo nulla della sua storia e lo conoscessimo ora, perfettamente calato nella grigia Manchester dei potenti sceicchi arabi, con tanto di sarto personale e pluriennale contratto faraonico, faticheremmo a credere che sia stato uno dei geni più ribelli e avversi al potere di quasi vent’anni di calcio. Invece, quel carattere difficile e controcorrente, sempre schivo e … Continue reading