La Corea del Nord sbarca in Serie A con il gol di Kwang-Son Han

di Marco PICCINELLI Kwang-Son Han, 18 anni, nazionalità: Nord Corea. È bene riscrivere il nome del paese (Nord Corea: grassetto, corsivo, sottolineato) che ha dato i natali a questo attaccante classe 1998 il quale, vestendo la maglia dei sardi del Cagliari, è entrato di diritto nella Storia del Calcio siglando il primo gol di un nordcoreano in Serie A. Paolo … Continue reading

La Serie A del 1944: quando a Roma c’era anche la Mater

di Andrea Rapino L’ipotesi di un derby della capitale in Serie A che non sia Roma-Lazio oggi è fantascienza, ma stava per diventare realtà se la guerra non avesse impedito lo svolgimento della stagione 1943-44 come era stata programmata dalla Figc. A causa dell’incalzare del conflitto, la Federazione aveva infatti stabilito di mettere temporaneamente da parte la formula del girone … Continue reading

Totò Di Natale, ovvero: dei treni da prendere e di quelli da lasciar passare

di Enrico D’Amelio Il quartiere 219 di Pomigliano d’Arco è un luogo che opprime gli adulti e fa sognare i bambini. Padri impegnati dalla mattina alla sera a lavorare in uno dei poli industriali più famosi del Mezzogiorno, e figli che corrono dietro a un pallone nella speranza di un futuro lontano da umiliazioni e incertezze, da stenti e rassegnazione. … Continue reading

20 aprile 1986, Roma-Lecce: indagine su una partita al di sopra di ogni sospetto

di Fabio Belli Il fascino del calcio rispetto agli altri sport di squadra, è cosa abbastanza nota, consiste nella sua imprevedibilità. Difficilmente il pronostico può essere sovvertito quando il divario tecnico è troppo ampio: e così nel basket, nella pallavolo, nell’hockey e in tutte le altre discipline, si può assistere a finali olimpiche o lotte per il titolo all’ultimo sangue, … Continue reading

Ottobre 1954, Fiorentina-Pistoiese: l’unico match mai sospeso per… invasione di UFO

di Fabio Belli Probabilmente, questa è una delle storie più strane mai accadute attorno (anche se il termine corretto sarebbe “sopra”) un campo di calcio. Un evento del quale lo scorso 27 ottobre è stato celebrato il sessantesimo anniversario esatto. Bisogna tornare infatti al 27 ottobre del 1954, e allo svolgimento delle partite infrasettimanali del campionato De Martino, quello dedicato … Continue reading

Alessandro Iannuzzi, il fascino discreto della meteora

di Fabio Belli Ci sono giocatori destinati a lasciare il segno. Alcuni, campioni indimenticabili, ci riescono ovunque vanno, basti pensare a Zlatan Ibrahimovic e al suo straordinario record di dieci campionati vinti nelle ultime undici stagioni disputate, con sei casacche diverse, in quattro nazioni differenti. Ma i grandi campioni richiamano quasi sempre grandi squadre, e di conseguenza le grandi opportunità. … Continue reading

1990: Germania Ovest-Argentina 1-0. Tris tedesco nel Mondiale delle mille storie

di Emiliano Storace Cinquantasei anni dopo l’edizione voluta fortemente da Benito Mussolini e dal regime nel 1934, il Mondiale di calcio tornava in Italia. Stavolta però ad attenderlo c’era un paese in grandissimo sviluppo, dove il calcio era una religione e la Serie A forse il campionato più bello del Mondo. Non si può certo dire che l’edizione numero 14 … Continue reading

Paulo Futre, talento cristallino e ginocchia fragili

di Fabio Belli Di talenti inespressi, per sfortuna, scelleratezza o quant’altro, la storia del calcio è piena. Alcuni però sono ricordati più di altri, magari anche per aver lasciato un segno forte anche fuori dal rettangolo di gioco. Gli ‘altri’ invece escono di scena così come erano entrati, in punta di piedi, e ogni tanto nella mente degli appassionati riaffiora … Continue reading

Antonio Elia Acerbis: quando il silenzio (era) d’oro

di Fabio Belli Quanti problemi irrisolti affogano in un mare di inutili parole, direbbe chi si intende di versi e versacci. Antonio Elia Acerbis, portatore d’acqua del calcio anni ’80 dalle invidiabili doti di spinta, forse potenzialmente capace di una carriera anche superiore a quella poi effettivamente vissuta, la pensava proprio così. Impossibile da immaginare oggi, in un calcio in … Continue reading

Paolo Rossi: il destino di essere “Hombre del Partido”

di Fabio Belli Cosa si prova quando al termine di una salita impossibile, sfinente, infinita, il corridore o il ciclista sentono ridursi la resistenza dei pedali, vedono la discesa e capiscono di avercela fatta? E’ un cerchio che si chiude, un destino che si compie, una vittoria che si registra negli annali di una vita. In quel torrido pomeriggio di … Continue reading

Nawaf Al Abed, meno di tre secondi per il gol più veloce della storia

di Fabio Belli Un gol in due secondi, o qualche decimo in più: sembra impossibile ma è accaduto, sembra strano ma a volte i gol a freddo, sempre temuti dagli allenatori di tutto il mondo, arrivano molto più velocemente di quanto si pensi. La FIFA stila minuziosamente una graduatoria, nella quale il record del mondo viene costantemente monitorato e all’occorrenza … Continue reading

Aleksandar Arangelovic: il bomber profugo di Cinecittà, idolo della Roma del dopoguerra

di Fabio Belli A Roma le ferite della seconda guerra mondiale, alla fine degli anni quaranta, si possono vedere agli angoli di tutte le strade. Dal centro crocevia di destini, fino alle periferie nelle quali si concentrano i pezzi di umanità che covano i dolori più profondi, gli abitanti della Città Eterna cercano disperatamente di ripartire aggrappandosi a brandelli di … Continue reading