Josep Guardiola: vincente, mai banale

di Enrico D’Amelio Un suo storico rivale, Josè Mourinho, ha sempre sostenuto che “chi sa solo di calcio, non sa nulla di calcio”. Una frase sicuramente appropriata e calzante per far capire come anche in uno sport popolare, strumenti come cultura, apertura mentale ed esperienze di vita facciano la differenza per potersi distinguere dagli altri e raggiungere risultati superiori. In … Continue reading

1974: Germania Ovest-Olanda 2-1. Quel traguardo mai oltrepassato

di Enrico D’Amelio Gli avvenimenti della storia che si possono definire rivoluzionari hanno radici sempre lontane e non accadono mai per caso. Tra il 1915 e il 1925, il 1928 e il 1940, e tra il 1945 e il 1947, un signore inglese di nome Jack Reynolds venne chiamato ad Amsterdam ad allenare l’Ajax. Lì iniziò a mettere in pratica … Continue reading

Monaco 1860: inseguendo la storia, scappando dal passato

di Fabio Belli – “Papà, quando è stata l’ultima volta in cui il Monaco 1860 ha vinto il derby?” – “Non so figliolo, dovresti chiedere al nonno!” Umorismo tedesco. Magari non il massimo della commedia, ma le barzellette e gli sfottò sul calcio esistono a tutte le latitudini, e questa freddura a Monaco di Baviera è circolata per molti anni … Continue reading

La punizione di Patrick Andersson e lo Schalke 04, in 54 anni campione di Germania solo per quattro minuti

di Fabio Belli L’orgoglio della Ruhr si chiama Schalke 04. In Germania, la zona della Renania–Westfalia vive da anni calcisticamente sui toni accesi della rivalità tra Schalke 04 e Borussia Dortmund. Ma se i gialloneri, pur a fasi alterne e con lunghi periodi di magra, sono stati sempre tra i club padroni del calcio della Germania Occidentale, quello di Gelsenkirchen … Continue reading

Paul Breitner: il Maoista con il Libretto Rosso in una mano ed un dopobarba nell’altra

di Fabio Belli I soprannomi: a volte ti si appiccicano addosso, altre sei tu che fai di tutto per farti etichettare in un certo modo. Paul Breitner ha mosso i primi passi nel calcio internazionale con l’etichetta di “Der Afro“, per i suoi capelli che a prima vista avrebbero indicato più un’appartenenza alla band Kool and the Gang piuttosto che … Continue reading